Pteranodonte

Descrizione:

Si nutriva di pesce, vissuto nell’area mesozoica in America settentrionale.

Nome: Pteranodonte
Nome Scientifico: Pteranodon
Ordine di appartenenza:

Diapsida, Pterosauria Pterodactyloidea, Ornithocheridae.


Periodo:

Cretaceo superiore, circa 70-65 milioni di anni fa.


Distribuzione: America del Nord
Lunghezza: testa-tronco circa 2,5 m.
Altezza: 7 m circa.
Peso: fino a 17 Kg.
Composizione fisica:

Grande rettile volatore, con capo con grandi occhi, privo di denti e recante una lunga cresta ossea, tronco breve e arti anteriori molot allungati, sui quali si inseriva una membrana altre che si estendevano dal quarto dito, molto allungato, fino a metà della coscia. La membrana alare era probabilmente inspessita  da fibre proteiche  e forse l’animale era rivestito da pelo. La coda era molto breve, le ossa cave.


Tipo di alimentazione:

Ittiofago.


Descrizione estesa:

Affini ai dinosauri, gli Pterosauri svilupparono notevoli adattamenti al volo spesso simili a quelli degli uccelli, con i quali però non hanno alcuna affinità. Il genere più grande, Quetzalcoatlus, con apertura alare di 12 metri è il più grande animale volatore conosciuto. I grandi Pterosauri avevano un volo planato, mentre i più piccoli avevano un volo ad ali battenti, come i piccoli uccelli e i pipistrelli. La testa cefalica del Pteranodonte serviva forse per le manovre durante il volo. Sembra, tuttavia, che ne fossero provvisti solamente i maschi.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

WhatsApp chat